Mondo

Wikileaks/Amb. Usa: Berlusconi ha difetti ma è un alleato fedele

clinton-berluscaWikileaks/Amb. Usa: Berlusconi ha difetti ma è un alleato fedele

Roma, 2 dic. (Apcom) - Silvio Berlusconi ha i suoi difetti, ma si è rivelato un amico degli Stati Uniti e sminuirne l'importanza sulla scena politica sarebbe un errore: questo in estrema sintesi il riassunto della parte che la chargé d'affaires statunitense a Roma, Elizabeth Dibble, dedica al premier in un cablogramma confidenziale indirizzato direttamente al presidente Barack Obama pochi giorni prima della visita di Berlusconi a Washington, nel giugno del 2009.

 

Visita a sorpresa del Presidente Obama in Afghanistan

oba_afg_2

Visita a sorpresa del Presidente Obama in Afghanistan

New York, 3 dic. (Apcom) - Introdotto dal generale David Petraeus, il presidente degli Stati Uniti Barack Obama ha parlato oggi alla base aerea di Bagram, in Afghanistan, dove si è recato per una visita a sorpresa. Il presidente ha ringraziato le truppe per averlo aspettato svegli, e si è scusato per essere arrivato "con così poco preavviso". Il presidente dovrebbe restare nel paese per circa sei ore, nonostante l'incontro con il presidente afghano Hamid Karzai sia saltato a causa del maltempo.
 

Wikileaks/Mentre le diplomazie corrono ai ripari, cresce l'attesa per i nuovi documenti

wikiiiiiiiiiiiiiiiii

Wikileaks/Mentre le diplomazie corrono ai ripari, cresce l'attesa per i nuovi documenti

(di Claudio Accogli) (ANSA) - ROMA, 4 DIC - Continua la pioggia di rivelazioni targate Wikileaks - diffuse dai media partner - mentre cresce l'attesa per nuovi "clamorosi" documenti che potrebbero spuntare fuori già nelle prossime ore. Il cerchio attorno a Julian Assange e al suo staff è sempre più stretto: il gruppo si troverebbe a Londra, sparpagliato in diversi appartamenti.

   

Wikileaks/ Dopo l’arresto Assange, i suoi fan vanno al contrattacco

assssss

Wikileaks/ Dopo l’arresto Assange, i suoi fan vanno al contrattacco

Londra, 8 dic. (Apcom) - I sostenitori di Julian Assange si preparavano oggi al contrattacco nella speranza di ottenere la liberazione del fondatore di WikiLeaks, arrestato ieri a Londra, mentre il sito continuava a diffondere i documenti diplomatici americani. Da oggi i fan del 39enne australiano possono così contare sul sostegno del famoso avvocato australiano-britannico Geoffrey Robertson, che ha accettato di rappresentare Assange.
Noto difensore dei diritti dell'uomo, Robertson, 64 anni, ha condotto numerose missioni per Amnesty International in Sudafrica, Vietnam e Cecoslovacchia oltre ad essere stato anche il legale dello scrittore Salman Rushdie colpito da una fatwa emessa dalle autorità religiose iraniane.

La risposta dei fan sembra essersi manifestata anche sottoforma di "rappresaglie" informatiche. Oggi il sito internet e la posta elettronica dell'avvocato delle due donne svedesi che accusano il fondatore di Wikileaks di stupro e aggressione sessuale in Svezia, hanno subito un attacco informatico.
 

Wikileaks/Gli hacker attaccano il sito del governo svedese, è "cyber-war"

sveziaWikileaks/Gli hacker attaccano il sito del governo svedese, è "cyber-war"

(ANSA) - ROMA, 9 DIC - Gli hacker vendicatori di Assange attaccano il sito del governo svedese, ma Facebook gli cancella la pagina, utilizzata per reclutare nuovi 'soldati telematici'. La guerra cibernetica scatenata ieri dal gruppo 'Anonymous' con l'operazione "Payback", (resa dei conti) che ha messo ko i siti di giganti come Visa, Mastercard e Paypal, prosegue senza esclusione di colpi. E se gli Haktivist lanciano minacce a chiunque si metta contro Wikileaks, a partire da Amazon, il sito di vendita online colpevole di aver staccato la spina ai server del sito di Assange, devono incassare anche qualche colpo, come la decisione di Facebook di rimuovere il loro profilo.

   

Pagina 4 di 6